Aprire Una Societa In Slovenia – Tutto Quello Che Devi Sapere

Aprire Una Società In Slovenia

Tutto Quello Che Devi Sapere

Per leggere questo articolo ti servono 10 min • Scrito da: Dott.ss Karmen Čibej

 

 

Chi decide di aprire una società all’estero solitamente pianifica l’avvio in base ad una ricerca mirata e sceglie il Paese più vantaggioso, verificando la fiscalità, i costi di gestione, i costi del lavoro e la situazione sul mercato. Tuttavia i “numeri” da soli non rispecchiano quello che il reale vantaggio di un Paese piuttosto di un altro.
In questa guida pratica cercherò di spiegare tutto quello che devi sapere prima di aprire una società in Slovenia, analizzando tutti i fattori di rilevanza per chi sta prendendo questa decisione importante.
La vicinanza, la burocrazia, la lingua, la cultura e la situazione politica, sono molte volte ancora più importanti della percentuale del risparmio fiscale comparato all’ Italia.
Oltre al quadro fiscale e ai costi bisogna valutare altri fattori che influiranno fortemente al raggiungimento dell’obbiettivo imprenditoriale, indipendentemente dalla grandezza del progetto.
Se vuoi scoprire di più, leggi i punti principali basati sulla nostra esperienza pluriennale specializzata nell’assistere cittadini italiani, dall’A alla Z, nell’avvio, sviluppo e gestione della loro attività in Slovenia.

 


Cosa leggerai in questa guida?


Prima di procedere con la presentazione devo puntualizzare l’ovvio.
Sicuramente hai già fatto la tua ricerca su internet, trovando tantissime informazioni, tante volte anche contradittorie, pero nella maggior parte, tutte vere. Infatti ogni dato esposto può risultare reale prima che sia applicato a quello che è il tuo progetto. Dipende infatti da chi lo pubblica e perché e da come viene interpretato da chi lo legge.
La prima domanda che sorge a chi vuole aprire una società in Slovenia è quanto dovrò investire (?).
Risponderò più avanti a questa domanda, poiché la risposta è differente per ognuno. Quello che anticipo è di investire il tempo necessario.
Si hai letto bene. La cosa principale è investire tempo.
Vediamo il perché.
Prima di procedere con l’apertura di una società all’estero devi raccogliere tutte le informazioni necessarie per cogliere al meglio l’opportunità. Non basta navigare su internet, bisogna organizzare una visita in loco e affidarsi a professionisti che valuteranno il tuo progetto e ti faranno evitare errori che potrebbero influire sulla tua attività.
Il consiglio è di scegliere uno studio professionale al quale potrai rapportarti in via preliminare e di persona con il consulente che parla la tua lingua, ma non è Italiano. Cosi riceverai informazioni importanti già prima dell’incontro riguardo la tua attività. Infatti non ci sono solo vantaggi per la delocalizzazione, quindi è opportuno pianificare in modo dettagliato ogni azione facendo riferimento a professionisti per esaminare la situazione nel suo complesso.
La cosa migliore è investire in una consulenza a 360 gradi, durante la quale presenterai il tuo progetto e il tuo consulente produrrà uno studio di fattibilità nell’ambito legale, fiscale e commerciale. Analizzerà i vantaggi e svantaggi in base al tuo business plan e ti metterà in guardia riguardo possibili problematiche da parte del fisco italiano.
Investendo il tempo per una consulenza abbrevierà le tempistiche per realizzare il tuo progetto e ti farà risparmiare soldi!
Prima di procedere con la ricerca del tuo consulente, al quale dovrai saper fare le domande giuste – leggi di più avanti. Scopri di più della Slovenia.

 

[ La Slovenia in generale ]

La Slovenia è tua vicina di casa che ti offre diversi vantaggi.
Sicuramente la Slovenia è una buona destinazione, ma perché? Il Paese ha circa due milioni di abitanti e 20 mila chilometri quadrati con una costa turistica e una zona aeroportuale attrezzata per le persone e per le merci. Parte dell’Unione Europea, di Schengen e con moneta comunitaria fano sì che la delocalizzazione dell’attività sia semplificata al massimo. 
La vicinanza geografica, la cultura simile e la dimestichezza della lingua italiana, oltre alla conoscenza ottima dell’Inglese e altre lingue mondiali facilita la gestione dell’azienda. La Slovenia è dunque una delle zone di maggiore attrazione per le imprese intenzionate a trasferirsi all’estero.
I tassi di criminalità sono molto bassi, mentre strategicamente la posizione geografica della Slovenia è decisamente buona. Ma c’è di più: la tassazione per le società a responsabilità limitata è del 19% e per una ditta individuale forfetaria del 4% e non vi sono altri imponibili come Irap e Ires, TFR. Sono anche a disposizione differenti incentivi economici nazionali ed europei con la finalità di creare posti di lavoro.

 

[ La burocrazia slovena ]

La Slovenia è uno stato comunitario il che semplifica il passaggio ad ogni cittadino europeo che decide di avviare un’attività o di trasferirsi in Slovenia. Leggi communi e note ti aiuteranno ad ambientarti facilmente, ma la cosa che presenta il vantaggio maggiore è la semplicità, chiarezza e snellezza delle procedure da seguire.
Ovviamente in Slovenia esistono leggi che limitano e regolano attività di ogni genere, sono pero chiare, meno complicate e non cambiano frequentemente. Leggi di più:  La Guida: Investire e Vivere in Slovenia 
La costituzione o liquidazione di una società in un’ora, tempistiche chiare per qualsiasi richiesta, adempimento, o cambiamento, dati facilmente raggiungibili in via telematica e automatismi renderanno la gestione della tua attività molto semplice e permetteranno di investire il tuo tempo nello sviluppo dell’attività invece che nelle procedure o controlli.

 

[ I settori principali da investire in Slovenia? ]

Una delle domande più frequenti è rivolta al settore nel quale può operare con successo (?).
Non esiste una risposta definitiva, infatti in Slovenia puoi sviluppare attività in qualsiasi settore. Se hai un business plan strutturato e lo valuterai insieme al tuo consulente, potrai facilmente elaborare se ti conviene oppure no investire in una società slovena.
I settori principali sono concentrati nella sfera di servizi di ogni genere e meno nella sfera dell’industria pesante. La posizione geografica presenta la Slovenia come un nodo logistico, propenso allo sviluppo di attività di trasporti, import export e commercio di ogni genere.

  • Lo Stato fa parte dell’Unione Europea e vanta vantaggiosi accordi su dazi con vari Paesi nel mondo, inclusa la Cina. Lo stesso vale per l’Iva applicata su importazioni ed esportazioni.
  • Lo sviluppo tecnologico negli ultimi decenni offre un habitat naturale completo di fibra ottica praticamente su tutto il territorio è ideale per attività di informatiche e start-up innovative.
  • Il tasso di disoccupazione è bassissimo e presenta già deficit in determinati settori come l’edilizia, o esempio nel settore degli operatori turistici settori in grande crescita negli ultimi anni. C’è personale specializzato con un elevato livello di istruzione da impiegare nelle nuove aziende.
  • I costi sono inferiori rispetto all’Italia, sia quelli relativi al lavoro sia quelli energetici, senza contare le numerose agevolazioni fiscali per consentire alle imprese di acquistare le attrezzature necessarie. Le aziende beneficiano anche di ottime condizioni di ammortamenti e di detrazioni fiscali al 100% per i costi connessi alla società. I rischi sono bassi e la popolazione parla italiano e inglese. Insomma ci sono molti motivi per lavorare in Slovenia.

Ricorda pero che anche se non hai un business plan e poca esperienza, ma hai un’idea imprenditoriale, potrai essere guidato dal tuo consulente che ti assisterà nella fase di avvio e in tutte le fasi di follow up della tua società.

 

[ Le tasse in Slovenia ]

Il primo dato importante e che la tassazione in Slovenia è semplice e quello più importante che la pressione fiscale societaria è molto più bassa rispetto a quella in Italia.
Il numero di imposte è limitato e le procedure amministrative chiare con una pressione fiscale equilibrata:
  • Tassa corporativa sul reddito per una SRL = 19% – unica e fissa
  • Costi fiscalmente deducibili = 100%
  • Divisione degli utili – 0% sui dividendi pagati ai soci degli stati membri; – 15% per gli altri stati (dipende dai contratti bilaterali)
  • Tassa patrimoniale = 0%
  • Tassa sulla vendita degli immobili = 2%
  • Contributi previdenziali = 16.1% a carico del datore di lavoro; 22.1% a carico del dipendente
  • Tassa sullo stipendio = abolita nel 2009
  • Tassa progressiva sul reddito delle persone fisiche = 16%, 27%, 34%, 39 % e 50 %
  • Tassa sul reddito di una ditta individuale forfetaria = 4% sul fatturato
  • IRAP = non esiste
  • Studio di settore = non esiste
  • INAIL = non esiste
  • Articolo 18 = non esiste
  • Agevolazioni fino al 100% d’investimento in R&D e fino al 40% dell’investimento in attrezzature e beni intangibili a lungo termine
  • IVA = 22% – aliquota standard; 9.5% – aliquota ridotta

 

La tassazione in Slovenia dei redditi per la SRL (d.o.o.) è al 19%. L’imposta al 19% rimane però una delle più basse dell’Eurozona.
La Slovenia è una delle migliori opportunità in termini di risparmio fiscale per chi intende trasferirsi all’estero o lavorarci, poiché il regime dei minimi al 4% permette una vera ottimizzazione fiscale soprattutto per le ditte individuali.
SRL (D.O.O.) vs Ditta Individuale (S.P.)  – principali differenze fiscali

 

DITTA INDIVIDUALE FORFETARIA
DITTA INDIVIDUALE ORDINARIA
SRL
SRL FORFETARIA
Base imponibile
20% del fatturato
Fatturato meno costi fiscalmente deducibili
Fatturato meno costi fiscalmente deducibili
20% del fatturato
Livello complessivo di tassazione
4 % sul fatturato
A seconda della scala di imposta sul reddito (16, 27, 34, 39, 50 %)
19 %
19 %
Possibilità di aggiuntivi sgravi fiscali
No
Si
Si
No

 

[ Come avviare l’attività in Slovenia ]

Come ho già consigliato, il primo passo è recuperare tutti le informazioni necessarie per prendere una decisone ponderata e giusta.
Valutando che il tuo progetto è fattibile e anche vantaggioso, analizzando tutti i punti di domanda significa che sei pronto per la fase di costituzione.
Per poter costituire una società in Slovenia, dovrai, indipendentemente dalla forma giuridica, produrre ed ottenere i documenti necessari per procedere. La cosa migliore e farsi assistere da consulenti che potranno sia svolgere l’atto costitutivo sia tradurti tutto quello che succederà durante l’iter di costituzione.
La cosa principale pero e scegliere la forma giuridica più idonea al tipo di attività che vorrai fare.
Scopri di più sotto!

 

[ Le forme giuridiche più frequenti e vantaggiose in Slovenia? ]

In Slovenia esistono tutte le forma giuridiche note in Italia e UE. Tuttavia pero non tutte sono vantaggiose o idonee per l’avvio di un progetto per un Italiano.
Mi soffermo quindi alle due più frequenti e vantaggiose, ovvero la S.R.L. (D.O.O.) e Ditta individuale forfetaria / P.IVA (S.P.).
Ho già presentato il quadro fiscale nella sezione sopra e passo a presentare le maggiori differenze operative tra le due forme giuridiche.

 

 

[ Chi può costituire una società SRL in Slovenia  ]

Una S.R.L. può essere costituita da uno o più soci, persone fisiche residenti in Slovenia e non residenti o persone giuridiche di diritto sloveno o estero. Può avere fino a 50 soci che spartiscono le quote a propria scelta.
La SRL può essere registrata dal notaio e presso AJPES e risponde con i propri capitali e il proprio patrimonio.
Entro 8 giorni dalla costituzione i soci devono depositare il capitale sociale – il minimo definito dalla legge corrisponde a 7.500€ che devono essere versati interamente. Tale somma resta a disposizione dell’impresa e i soci non rispondono per i suoi obblighi.

 

 

[ Chi può costituire ditta individuale in Slovenia ]

Una ditta individuale può essere costituita da una persona fisica che intende svolgere attività idonee alla forma giuridica. La ditta individuale è una società di persone, non di capitali, per tanto chi la costituisce risponde con tutti i propri beni.
Ho già presentato il quadro fiscale e a seguire saranno presentate le generiche modalità per creare una società in Slovenia. Mi soffermo invece qua sui punti più importanti che definiscono la fattibilità o meno per l’avvio di una ditta individuale.

Come prima cosa può essere costituita senza particolari limiti, e proprio per questo da valutare molto attentamente l’idoneità della forma giuridica prendendo in considerazione due fattori importantissimi; la posizione personale attuale in Italia, chi decide di costituire una ditta individuale in Slovenia e lo spostamento della residenza personale della persona in Slovenia.
Ti chiedi il perché di questo?
Perché innanzitutto chi ha già una P.IVA in Italia o un lavoro non può per legge Europea in contemporanea avviare una ditta individuale affianco perché non può svolgere contemporaneamente due lavori e perché, per definizione la ditta individuale significa persona fisica che svolge la propria attività in Slovenia.
I professionisti sul loco ti aiuteranno a considerare tutti i fattori e valutare se è realizzabile il tuo intento, non solamente tenendo conto dei limiti relativi al fatturato massimo, la residenza ma anche analizzando il settore nel quale intenzioni di operare.
Infatti se hai deciso di svolgere attività di servizi la ditta individuale è più che idonea, ma se hai intenzione di svolgere attività di commercio o investimenti, la forma della ditta individuale è sconsigliabile.

 

[ Quali documenti servono per costituire una ditta in Slovenia ]

All’atto costitutivo bisogna presentare i documenti richiesti.
Le persone fisiche necessitano di dimostrare la propria identità e residenza con una carta d’identità e codice fiscale, mentre le persone giuridiche devono produrre una visura camerale tradotta in sloveno e legalizzata con timbro Appostile, dalla quale sono chiari tutti i dati inerenti.
La cosa più semplice, anche per evitare problematiche future è affidare la pratica costitutiva a professionisti che vi guideranno nella scelta della denominazione societaria, oggetto sociale e procureranno il certificato per la sede legale, o produrranno tutti i documenti sloveni dei soci costituenti e legali rappresentanti.

Ancora più importante è affidarsi a chi vi ha preparato uno studio di fattibilità per la scelta dell’oggetto sociale, infatti si deve indicare attività primarie e secondarie da riportare nell’atto costitutivo.
Gli uffici di consulenza preposti possono poi occuparsi dell’atto notarile, della traduzione e della legalizzazione dei documenti, nonché dell’apertura del conto bancario per versare il capitale sociale. Provvedono a iscrivere l’impresa all’Ufficio Entrate Sloveno e alla Camera di Commercio.
Gli stessi professionisti possono procedere con la costituzione ex novo o consigliarti l’acquisto di un’azienda già esistente.
I professionisti del settore possono aiutarti a individuare l’asset più conveniente, a effettuare uno studio di fattibilità per pianificare poi tutti i passaggi, da ottenere il codice fiscale sloveno per impresa e dirigenti, a preparare i documenti burocratici.

 

[ Quali sono le tempistiche di costituzione di una ditta in Slovenia ]

La legge slovena prevede che la società venga registrata presso il tribunale che ha 30 giorni di tempo per rilasciare la visura camerale che è pubblica ed è necessaria per svolgere tutti le attività post costituzione. Te tempistiche reali pero sono molto più brevi, se sei seguito da professionisti, infatti, in circa 10 giorni puoi diventare operativo.

 

[ Come rendere la società slovena completamente operativa ]

Per poter cominciare a lavorare dovrai avere un conto corrente attivo e un commercialista che svolgerà le attività fiscali e contabili preso gli enti preposti.
Per poter lavorare nell’ambito comunitario dovrai fare richiesta di ottenimento P.IVA Comunitaria – VIES che ti permetterà di ricevere ed emettere fatture in esenzione IVA.
La richiesta deve essere presentata in un modo professionale e adempita con documentazione relativa alla tua attività. La Slovenia infatti non dedica il VIES in automatico, poiché ottenendo la P.IVA Comunitaria entri automaticamente nel regime del IVA Sloveno e sarai per legge rimborsato periodicamente del IVA a credito.

 

 

[ Come ottenere il VIES (P.IVA Comunitaria) ]

Per ottenere il VIES dovrai dimostrare che la tua società è reale e non si tratti solamente di “una scatola vuota”. Il tuo consulente saprà spiegarti nel dettaglio come procedere poiché dipende da attività ad attività. La base è presentare un business plan e dimostrare la stabile organizzazione.
Ovviamente non sempre è possibile o economico farlo per tanto valuterai con il tuo consulente se conviene di più acquisire una SRL già attiva invece che costituirne una da zero.

 

 

[ Acquisizione SRL in Slovenia ]

Chi vuole aprire una società in Slovenia può scegliere tra la nuova costituzione e l’acquisizione di una SRL già costituita. La differenza principale è nel costo del servizio e nelle tempistiche per diventare operativi.
Non c’è la strada giusta o migliore da seguire, perché tutto dipende dalle proprie esigenze. Nel caso si tenda ad acquistare un’impresa già registrata bisogna fare una ricerca appropriata ed essere sicuro che la società della quale si andrà a prelevare le quote sia una società a posto fornita di tutti i certificati ufficiali che lo provano.

 

 

[ Non vuoi costituire una SRL da zero, perché hai altre necessita – decidi di prelevare le quote di una SRL già pienamente attiva! ]

Il primo passo che aiuta ad optare per il prelievo quote societarie è approfondire riguardo l’operatività della tua società in Slovenia.
Si deve stabilire se si vuole operare sul mercato sloveno oppure se si apre semplicemente una sede operativa per lavorare con altri Paesi. Inoltre è importante sapere se si vuole aprire una società in Slovenia ex novo oppure si trasferisce la propria attività fuori dall’Italia. Insieme ad altri fattori importanti si elabora un piano idoneo per renderti operativo in tempi più brevi possibili e costi complessivamente minori.
La cosa migliore, se non si hanno altre necessità è prelevare le quote di SRL “vergini”, che non hanno uno storico. Quando si fa tale atto notarile vengono solitamente cambiati tutti i dati societari (denominazione, soci, amministratori, oggetto sociale) – l’unico dato che resta è il VIES attivo.
Le tempistiche sono quindi molto più brevi in confronto alla costituzione, poiché si diventa pienamente operativi nell’ambito interazionale da subito. Scopri di più: Apri società in Slovenia.

 

[ I costi gestionali di una ditta Slovena ]

I costi gestionali della società dipendono da più fattori. Sono diversi da attività ad attività e solitamente vengono presentati dal tuo consulente anticipatamente alla decisione se partire o non con l’attività poiché indubbiamente servono per decidere se è vantaggioso farlo.
Noi usiamo preparare delle proiezioni finanziarie annuali che prevedono sia i costi di gestione sia l’imponibile fiscale in un modo chiaro al cliente che li può valutare autonomamente.
Indipendentemente dal fatturato, il Fisco sloveno prevede l’applicazione di norme specifiche con percentuali fisse. Le società devono pagare il 19%. I dividendi vengono invece tassati al 25% per i residenti, attraverso l’uso della ritenuta d’acconto. Chi non risiede deve applicare una percentuale compresa tra 0 e 15% a seconda degli accordi tra la Slovenia e il Paese di residenza. Naturalmente per gli Italiani vale la convenzione sulla doppia imposizione.
La Slovenia ha siglato tale accordo bilaterale con l’Italia e con altri Paesi, sia appartenenti all’unione Europea sia extra europei. Chiaramente si deve fare riferimento all’imposta italiana per via della residenza. Una parte viene pagata in Slovenia, mentre l’altra parte in patria, fino al raggiungimento dell’imposta dovuta. Potrebbe essere quindi utile considerare lo spostamento della residenza. Tale scelta tuttavia non è correlata alla costituzione della società e dipende da fattori personali che ognuno deve esaminare con attenzione al limite chiedendo consiglio al commercialista.

 

[ Come liquidare una società ]

Accade anche che uno decida per vari motivi, di voler chiudere l’attività in Slovenia. Ovviamente l’iter da seguire dipende dal motivo in sé, ma se eseguito in un modo strutturato ed idoneo non è complicato. La cosa importante è valutare bene tutte le possibilità prima di prendere la decisione.
Esistono vari modi e motivi per la chiusura di una SRL, ma quello più frequente, più rapido e semplice è la liquidazione con rito abbreviato.
La procedura deve essere gestita a livello fiscale e legale, operazioni che possono risultare impegnative se non svolte da professionisti.
La chiusura della ditta individuale si svolge in più fasi che coinvolgono il registro imprese e l’ufficio entrate. I nostri professionisti gestiscono la pratica a livello fiscale e legale e preparano la procedura completa in via remota per nome del cliente.

 

[ In fine parliamo di noi, possibili tuoi consulenti ]

Se hai letto questo articolo e deciderai di seguire i miei consigli, ti rivolgerai ad un consulente aziendale in Slovenia.
Ogni professionista ha il proprio approccio verso i clienti. La nostra strategia è semplice – ascoltare bene il cliente, valutare e capire le sue esigenze, volontà e piani e presentargli uno studio di fattibilità ad hoc.

[ Hai ancora domande ]

Consulta la nostra rubrica FAQ o invia la tua domanda ai nostri consulenti >>

 

Karmen Cibej

Related Posts

Leave A Reply